venerdì 31 marzo 2017

Progetto Ecoscuole 2016-17



LE CLASSI 1AG, 2AG, 2DL INCONTRANO I TITOLARI DI FERAGAME, UNA SOCIETA’ DI SMALTIMENTO E RECUPERO DI MATERIALI DA RAEE

Aula Magna, 28 marzo 2017
Durante l’intervento sono state presentate le dinamiche attraverso l’esperienza vissuta dall’azienda in questi anni, le slide e i filmati, al fine di sensibilizzare i ragazzi alla gestione corretta delle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE); l’obiettivo è stato quello di far capire loro quali sono le corrette procedure che il sistema deve mettere in atto per poter far sì che un oggetto che viene qualificato come “rifiuto” dalla normativa possa, attraverso tutti passaggi corretti, avere una “nuova vita” garantendo la salvaguardia dell’ambiente.

COSA SONO I RAEE?
Tra i tanti tipi di rifiuti che “produciamo” ogni giorno ci sono anche i RAEE. Piccoli e grandi elettrodomestici, computers, cellulari, televisori, lampadine a risparmio energetico, ma anche orologi, radiosveglie, videogiochi … tutte le apparecchiature elettriche quando devono essere gettate via diventano RAEE, cioè Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. La quantità di RAEE che ogni cittadino italiano “produce” ogni anno è molto elevata: quasi 13 kg a testa!
I RAEE sono al tempo stesso preziosi e pericolosi:
·         preziosi perché contengono molte e importanti materie prime, da quelle più comuni come il ferro, l’alluminio, la plastica, il rame, fino a quelle più preziose o strategiche, come l’oro, il palladio, il cobalto, la grafite …
·         pericolosi perché contengono anche sostanze inquinanti, come ad esempio i gas dei frigoriferi che provocano il buco dell’ozono, le polveri fluorescenti delle TV a tubo catodico, gli inquinanti presenti nei condensatori delle lavatrici, il mercurio delle sorgenti luminose ad esempio nei tubi al neon…
DOVE BUTTARE I RAEE?
Non certo nella spazzatura indifferenziata, non certo abbandonati nell’ambiente, nè dimenticati in garage o in soffitta.
Porta i RAEE alle isole ecologiche più vicine. Le isole ecologiche (chiamate anche centri di raccolta o piattaforme ecologiche …) sono strutture allestite dagli Enti Locali per la raccolta differenziata delle diverse tipologie di rifiuti urbani (tra cui i RAEE). Da queste strutture i RAEE vengono inviati a impianti di trattamento che garantiscono la salvaguardia dell’ambiente (evitando la dispersione di sostanze inquinanti) e il riciclo delle materie prime.
Chiedi al tuo Comune (o alla società che effettua per conto del Comune i servizi di gestione dei rifiuti urbani) il ritiro a domicilio dei RAEE ingombranti
• in caso di acquisto di un nuovo elettrodomestico, dal giugno 2010 hai il diritto di consegnare gratuitamente al negoziante quello da buttare (purché “equivalente”: un frigorifero per un frigorifero, una lavatrice per una lavatrice).
• porta ai negozi di apparecchiature elettriche ed elettroniche i tuoi RAEE di piccolissime dimensioni (cioè con la dimensione massima inferiore a 25 cm) anche quando non compri nulla. Da luglio 2016 è infatti in vigore anche il decreto ministeriale ”Uno contro Zero” per tutti i grandi punti di vendita.
Se vuoi saperne di più guarda il ppt che hanno presentato i titolari di Feragame.
Ti proponiamo anche un ppt sulla Raccolta Differenziata in generale.
Gli alunni delle classi 1A e 2A CAT e 2DL



domenica 19 marzo 2017

14 marzo 2017 giornata del Pi Greco

Anche il corso CAT ha partecipato in Piazza della Vittoria alla manifestazione dedicata alla matematica.
La classe 2Bg con la Prof.ssa Paola Maggi ha costruito con tavolette di legno cubi e parallelepipedi con i cui volumi ha dimostrato lo sviluppo del cubo di binomio.
Un metodo semplice e divertente per spiegare un concetto di algebra apparentemente difficile





martedì 14 marzo 2017

Visita didattica alla Fiera MADE EXPO di Milano .

3 marzo 2017 visita didattica alla Fiera MADE EXPO di Milano .
 
L'articolo di Enrico Di Gennaro della classe 3Ag 

Visita alla fiera di Rho
Giovedì 9 marzo 2017 quasi a concludere la bellissima
esperienza di alternanza scuola-lavoro svolta dalla mia classe,
la 3^AG, ci siamo recati al MADE expo, appuntamento
immancabile per tutti coloro che lavorano e studiano nel
settore edile, per trascorrere una giornata all’insegna della
scoperta di nuovi materiali e altro ancora. Appena arrivati
l’atmosfera che percepiamo è molto positiva, il contesto in cui
si è tenuto l’evento è moderno e questo ben dispone il
visitatore ad intraprendere il cammino nei vari padiglioni in
cui sono esposti e suddivisi per aree tematiche i differenti
prodotti per l’edilizia. In un padiglione sono esposte le scale,
nell’altro si parla dell’innovazione nel settore e così via. Sono
le ore 10 in punto e mi reco nel padiglione numero 2 dove sta
per iniziare un interessantissimo evento sull’architettura.

Una giornata ricca di stimoli positivi
Durante tutta la mattinata sicuramente sono stati molti i
momenti in cui è stata fortemente sollecitata in tutti noi la
passione per l’architettura e il design. Gli espositori e dunque
i prodotti presenti erano a centinaia e le suggestioni che
ognuno di essi è riuscito a regalare sono sicuramente molto
positive. É quasi impossibile non tornare a casa con borse
piene di depliant illustrativi, l’unico modo per conservare nel
tempo e nella memoria ciò che più aveva attirato la nostra
attenzione. Alla fine della giornata tutto il cammino percorso
nei padiglioni è sicuramente ripagato. Nella strada per casa
qualcuno immagina già come inserire nel prossimo progetto i
prodotti trovati in giornata.

sabato 11 marzo 2017

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. PROGETTO “OMBRELLO”

Dal 6 al 10 marzo per un totale di 40 ore gli alunni della classe 3A CAT hanno partecipato ad uno stage indoor ovvero a scuola nel quale hanno simulato le attività di uno studio di architettura progettando una cellula abitativa.
Grazie alla collaborazione di esperti provenienti dal mondo delle imprese gli alunni sono stati formati su argomenti riguardanti l’organizzazione aziendale, le modalità di comunicazione in azienda, i diversi ruoli.

La Prof.ssa Maria Bracci, responsabile di progetto con il Prof. Riccardo Rovati, ci spiega il significo del titolo “Ombrello”:
Il progetto si ispira in modo figurato all'"ombrello" poichè intende raggruppare al di sotto competenze, professionalità, esperienze, talenti e creatività spaziando a 360°.
L' "ombrello" non ha barriere laterali così come il progetto che può svilupparsi senza ostacoli nell'applicazione di concetti, idee e soluzioni per proporre ambienti abitativi moderni e innovativi.
Il limite, rappresentato dal rispetto delle regole tecniche e normative, si traduce nella mancanza di spazialità verticale tipica dell' "ombrello".
 
Il questionario di soddisfazione compilato dagli studenti conferma l’ottima riuscita del progetto.



giovedì 9 marzo 2017

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE



PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE
CASA DEL GIOVANE 20 - 24 FEBBRAIO 2017

Anche quest’anno grande successo per la settima edizione del progetto “Cittadinanza e Costituzione – Volta nel Mondo”. Dopo la settimana dedicata alle scuole secondarie di Primo Grado, a febbraio i numerosi laboratori condotti dalle Associazioni di volontariato e dai ragazzi dello Staff del Volta (alunni CAT e per la prima volta anche alunni del liceo artistico) hanno visto come fruitori gli studenti delle scuole superiori della Provincia.
Un totale di circa 2000 studenti con i quali si è parlato, attraverso la pratica laboratoriale e la tecnica della peer education, dell’importanza di “sentirsi cittadini attivi, che esercitano diritti inviolabili e rispettano doveri inderogabili della società”. Sono queste le parole dell’instancabile ed istrionico Prof. Piero Penasa.



Ecco alcune fotografie dell’evento conclusivo tenutosi nella sala Millenium della Casa del Giovane alla presenza del Sindaco di Pavia Dott. Massimo De Paoli, del Dirigente dell’UST Dott. Renato Rovetta e ai presidenti delle diverse Associazioni che hanno collaborato al progetto.







venerdì 3 marzo 2017

FESTIVAL DEL DIALOGO TRA UOMINI E DONNE


Nell'ambito del progetto pluriennale
"COME COMUNICHI? Educare al rispetto tra uomini e donne"

 promosso dall'Assessorato alle Pari Opportunità
del Comune di Pavia ein occasione della 
 Giornata Internazionale della Donna 2017
si svolge il

FESTIVAL DEL DIALOGO TRA UOMINI E DONNE
Pavia, 5 - 21 marzo 2017


Martedì 21 marzo 2017 ore 10.00 • Teatro Fraschini, corso Strada Nuova 136 
VOCE NEGATA
performance di TeatroDanza di Caroline Haenel rivolto alle scuole a cura dell’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Pavia con Fondazione teatro Fraschini.
 Performance che tratta e narra di violenza mentale e fisica sulle donne. Attraverso il corpo e la voce il lavoro mette a fuoco le differenti fasi e sfumature della violenza che subiscono le donne. Da un ciclo di tensione, di giustificazione, di regressione, fino alla remissione vengono sviluppate le varie fasi del dramma quotidiano. I danzatori e l’attore raccontano il crescendo di paura, ma sottolineano anche la posizione della donna, la vergogna, la paura della solitudine che spiega il perché queste donne scivolano in una gabbia di violenza da cui è difficile uscire. Regia e coreografia, Caroline Haenel, scuola MC 360 Danzatori: Mattia Favalli, Francesca Beltrami, Gaia Tovt, Federica Alessi, Nicoletta Stabile, Veronica Gramegna, Laura Sciarotta, Benedetta Podda, Chiara Bottino Voce: Anna Montanari


Partecipano le classi:
5DL accompagnata dalla Prof.ssa Maga
5CL accompagnata dalla Prof.ssa Albertini
3EG accompagnata dalla Prof.ssa Zucchi