mercoledì 21 dicembre 2016

UN AUGURIO DI BUON NATALE DALLA CINA



Giada Balsamo della classe 4Ag sta partecipando al programma annuale di studio in Cina con il progetto Intercultura.

Ecco il suo messaggio che ci è giunto il 20 dicembre 2016:

Credo di aver trovato ciò che cercavo. Mi sto concentrando molto nello studio della lingua e, benché capisca solo parte dei discorsi, è una grande soddisfazione riuscire a scambiare qualche parola. 
Ringrazio molto tutti i professori per la disponibilità e auguro un sereno Natale.


 

domenica 18 dicembre 2016

CONCORSO IN MEMORIA DEL PROF. GIUSEPPE MATTEI

CONCORSO IN MEMORIA DEL PROF. GIUSEPPE MATTEI
PER L'ANNO 2016
INDETTO DALLA FONDAZIONE GIUSEPPE TOVINI DI BRESCIA


La classe 2Eg del corso C.A.T. si è classificata al secondo posto del concorso per il premio in memoria del prof. Giuseppe Mattei per la miglior attività svolta dalle classi delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e avente per argomento “COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO, AMBIENTE E DIRITTI NEI PAESI EMERGENTI”. Tale premio, alla quarta edizione, è istituito dalla Fondazione “Giuseppe Tovini” di Brescia, attiva nel campo della Cooperazione Internazionale allo Sviluppo.
Il titolo del lavoro svolto è “DETERMINAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE IN CONDIZIONI DI EMERGENZA”. 

In esse, partendo dalle attività teoriche e di laboratorio affrontate nel corso di Fisica del secondo anno, si propone un "pacchetto di emergenza" per la valutazione delle risorse idriche in un'area in cui sono necessari interventi per riattivare, potenziare o valorizzare impianti esistenti o per arrivare a determinare in modo semplice e rapido ma affidabile costi e benefici nella realizzazione di un progetto idrico.

Tale approccio, che si inserisce nell'ambito della ricerca sulle "Tecnologie Appropriate", si può applicare in situazioni purtroppo frequenti e in cui rispondere ai bisogni primari delle popolazioni è vitale, quali interventi urgenti in zone colpite da eventi bellici o calamità naturali.

La premiazione si svolgerà il 
20 dicembre nel corso del XIII Convegno Internazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo promosso dal Cetamb (Università di Brescia): sarà 
consegnato ad alcuni alunni in rappresentanza dei compagni, accompagnati dal prof. Marco Crevani, un assegno di 400 €, da utilizzare per le attività della classe.

Leggi la lettera della fondazione con le motivazioni del premio

venerdì 16 dicembre 2016

Exponi le tue Idee 2016




 Nei giorni 29 ottobre, 20 dicembre  e 20 gennaio 2017,  si terrà la fase d’Istituto del 
torneo di dibattito “EXPONI le tue idee”.
 
La competizione, organizzata da “WeWorld Onlus”, si  svolge su temi legati all’, alimentazione, la gestione delle risorse e la fame nel mondo. Due squadre la 4Dl e la 3EG hanno preso parte al progetto, e una arriverà  alla fase finale.
Un primo dibattito intenso, difficile e ricco di emozioni ha visto confrontarsi la squadra “I geometri” del nostro istituto contro “gli aristici”.
Indipendentemente dal  risultato ottenuto, l’esperienza è stata sia formativa da un punto conoscitivo sia edificante da un punto di vista umano. Quello che era iniziato quasi come un gioco si è rivelato un progetto comune, che ha coinvolto la scuola nella sua interezza.


MARTEDI 20 dicembre  ore 9.00 presso la biblioteca scolastica 2^ sfida:
ARGOMENTO:Patrimonio culturale:privatizzazione sì o no?
                   In bocca al lupo e vinca il migliore

PROGETTO GEOVIVERE



Un nuovo modo di affrontare la didattica della Geografia: non solo a scuola ma anche  attraverso la conoscenza diretta del nostro territorio, dei suoi prodotti, delle attività, della gente.

Nel mese di ottobre tutte le classi seconde CAT-geometri dell'Istituto “Volta” di Pavia hanno partecipato ad un'uscita didattica a Vigevano, inserita nel programma di Geografia che prevede un progetto con tre itinerari in provincia di Pavia: la Lomellina, castelli e risaie; Pavia, città della cultura; l'Oltrepò e le valli del vino.

Una prima tappa nella Lomellina, presso il Centro Ricerche sul Riso - Ente Nazionale Risi – Castello d'Agogna-  ci ha dato modo di comprendere al meglio i vari aspetti legati alla coltura di questo ricco cereale: dalla sua antica storia agli impieghi più innovativi nel futuro.

Questa esperienza è stata molto apprezzata da noi studenti; in particolare   in quanto abbiamo potuto avvicinare aspetti del tutto nuovi e molteplici del nostro territorio.

Ad esempio, abbiamo compreso perché questa è “la terra dell'acqua e del riso”: siamo rimasti molto colpiti dalla storia del riso e dal lavoro di ricerca e selezione di sementi e piantine, ma anche di attenzione ed amore, che sta dietro una semplice spiga...

In seguito abbiamo partecipato alla visita guidata del centro storico di Vigevano che sul finire del '400 visse un momento di grande splendore all’epoca delle signorie rinascimentali e con Ludovico il Moro vide la sistemazione del centro urbano e della Piazza Ducale porticata, uno dei più importanti esempi di urbanistica italiana. 

Partendo da questa piazza meravigliosa abbiamo potuto osservare l’originale facciata barocca della cattedrale di S. Ambrogio, il castello, la torre del Bramante, l’elegante loggiato della Falconiera, la Loggia delle Dame, la scuderia, la strada coperta e le sotterranee del castello, la chiesa di S. Dionigi ed il teatro Cagnoni.

Nelle vicinanze del centro ci siamo poi recati a visitare l'Eco Museo del Mulino di Mora Bassa, che ospita alcuni modelli delle macchine e parte dei progetti di Leonardo Da Vinci che ci hanno colpito per l'ingegno così versatile, espressione di tecnologia ed arte insieme.
In questo contesto ci siamo resi conto di quanto la presenza leonardesca abbia caratterizzato il territorio lomellino nei preziosi interventi alla Sforzesca, su navigli e mulini e sui primi modelli di cascina lombarda.
Questa prima esperienza, così varia e concreta è risultata di grande interesse per noi ragazzi che abbiamo toccato con mano le risorse e le bellezze di questa parte della nostra provincia.
“Il progetto – spiega un’insegnante - cerca di sviluppare curiosità diverse nei nostri studenti: l'aspetto culturale storico ed artistico del territorio, l'attenzione particolare ai percorsi naturalistici e sostenibili (come le passeggiate e le escursioni nelle riserve naturali del Parco del Ticino, la via del sale....) ed infine una riflessione attenta alle attività imprenditoriali storiche e specifiche di ciascuna realtà territoriale (per esempio il museo dell'imprenditoria, il museo della calzatura, l'Ente Risi, aziende vinicole...).
Siamo solo alla prima tappa del percorso, ma i nostri ragazzi con il loro entusiasmo ci danno l'energia per fare sempre meglio”.
Emanuele ha poeticamente espresso le sensazioni e le emozioni della giornata: “Il sole illuminava i nostri occhi con felicità e spensieratezza. Quel giorno Vigevano è stata “la mia casa”, perchè ho vissuto   momenti indimenticabili di spensieratezza e di amicizia con i compagni”.
Gli alunni delle classi seconde geometri