Debate


SETTIMANA EUROPEA DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI 21 NOVEMBRE 2018 DEBATE DELLA CLASSE 3DL
COACH Prof.ssa Sonia De Vecchi
TOPIC:
Raccolta differenziata porta a porta, pro e contro

ARGOMENTAZIONI DELLA SQUADRA PRO:
Noi sosteniamo la tesi a favore della raccolta differenziata porta a porta, poiché sosteniamo che sia l’azione migliore per i cittadini e per la città. Con questa pratica collettiva salvaguarderemo il pianeta, ma anche le nostre vite, garantendoci una qualità di vita migliore, senza sprechi e inquinamento ambientale. Se noi decidessimo di non mettere in pratica la raccolta differenziata porta a porta, distruggeremmo l’intero sistema, spopoleremmo interi habitat, e la terra diventerebbe una grande discarica, purtroppo, frutto dell’ignoranza umana.
Ciò che diciamo è basato su ciò che accade nelle case di tutti noi, su ciò che vediamo nei telegiornali o nei documentari, ma soprattutto su quello che ci dimostrano gli studi scientifici e i reali dati statistici.
-La nostra pratica garantisce il risparmio economico sui costi di smaltimento, una maggiore efficienza durante le operazioni di raccolta e un maggiore utilizzo di materiali riciclati.
-Diminuisce i rischi per la salute.
-Riduce i rifiuti portati alla discarica e limita l’utilizzo di materie prime nella realizzazione di nuovi prodotti, permettendo di risparmiare le risorse naturali del pianeta.
-Riduce il rischio di estinzione di alcune specie.
-Reca ordine negli spazi.
Tutto ciò è per dire che se un singolo cittadino comincia a rispettare questa pratica, allora di conseguenza, lo faranno tutti, per garantirci un mondo migliore.

ARGOMENTAZIONI DELLA SQUADRA CONTRO:
1.   Spazio nei condomini
2.   Puzza
3.   Inquinamento
4.   Mancanza di strutture per lo smaltimento
5.   Infortuni fisici/muscolari o malattie
6.   Rifiuti per strada
7.   Estetica
8.   Problemi economici

1 In molti palazzi non ci sono gli spazi per tenere i bidoncini per la raccolta differenziata. In alcuni si è dovuta aggiungere un pagamento per assumere una persona che mettesse i cassonetti in strada per poi lavarli.
2 Lasciare i bidoni con l’umido in casa crea disagi, perché a differenza della carta e della plastica, l’umido puzza.
3 Con l’aumento dei cassonetti (uno per ogni palazzo) dovrebbero aumentare i camion che ritirano i rifiuti così che aumenti maggiormente l’inquinamento.
4 Sul territorio mancano le strutture che smaltirebbero i rifiuti quindi questi verrebbero lasciati nelle discariche.
5 L’esposizione di rifiuti potrebbe causare a lungo termine problemi che possono essere fisici e muscolari o che potrebbero causare malattie di vario genere.
6 Con la raccolta differenziata porta a porta non cambia la presenza di immondizia nelle strade. Anzi, oggi si trovano pochissimi cestini, spesso così pieni da far straboccare l’immondizia.
7 Con la raccolta porta a porta si ha un aumento dei cassonetti per strada,che rendono la strada disordinata, sporca e quindi antiestetica.
8 Lo Stato italiano dovrebbe prestare maggiore attenzione alle condizioni dei servizi pubblici (scuole, strade, edifici di pubblica amministrazione) i quali presentano evidenti problemi come crollo di ponti, buchi, cadute dei tetti, innalzamento dei pavimenti, intonaco delle pareti che si stacca, scale mobili e ascensori fuori uso. Bisognerebbe che lo Stato utilizzasse i fondi per risolvere alcuni di questi problemi invece che fornire a tutti gli appositi cassonetti.