venerdì 31 marzo 2017

Progetto Ecoscuole 2016-17



LE CLASSI 1AG, 2AG, 2DL INCONTRANO I TITOLARI DI FERAGAME, UNA SOCIETA’ DI SMALTIMENTO E RECUPERO DI MATERIALI DA RAEE

Aula Magna, 28 marzo 2017
Durante l’intervento sono state presentate le dinamiche attraverso l’esperienza vissuta dall’azienda in questi anni, le slide e i filmati, al fine di sensibilizzare i ragazzi alla gestione corretta delle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE); l’obiettivo è stato quello di far capire loro quali sono le corrette procedure che il sistema deve mettere in atto per poter far sì che un oggetto che viene qualificato come “rifiuto” dalla normativa possa, attraverso tutti passaggi corretti, avere una “nuova vita” garantendo la salvaguardia dell’ambiente.

COSA SONO I RAEE?
Tra i tanti tipi di rifiuti che “produciamo” ogni giorno ci sono anche i RAEE. Piccoli e grandi elettrodomestici, computers, cellulari, televisori, lampadine a risparmio energetico, ma anche orologi, radiosveglie, videogiochi … tutte le apparecchiature elettriche quando devono essere gettate via diventano RAEE, cioè Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. La quantità di RAEE che ogni cittadino italiano “produce” ogni anno è molto elevata: quasi 13 kg a testa!
I RAEE sono al tempo stesso preziosi e pericolosi:
·         preziosi perché contengono molte e importanti materie prime, da quelle più comuni come il ferro, l’alluminio, la plastica, il rame, fino a quelle più preziose o strategiche, come l’oro, il palladio, il cobalto, la grafite …
·         pericolosi perché contengono anche sostanze inquinanti, come ad esempio i gas dei frigoriferi che provocano il buco dell’ozono, le polveri fluorescenti delle TV a tubo catodico, gli inquinanti presenti nei condensatori delle lavatrici, il mercurio delle sorgenti luminose ad esempio nei tubi al neon…
DOVE BUTTARE I RAEE?
Non certo nella spazzatura indifferenziata, non certo abbandonati nell’ambiente, nè dimenticati in garage o in soffitta.
Porta i RAEE alle isole ecologiche più vicine. Le isole ecologiche (chiamate anche centri di raccolta o piattaforme ecologiche …) sono strutture allestite dagli Enti Locali per la raccolta differenziata delle diverse tipologie di rifiuti urbani (tra cui i RAEE). Da queste strutture i RAEE vengono inviati a impianti di trattamento che garantiscono la salvaguardia dell’ambiente (evitando la dispersione di sostanze inquinanti) e il riciclo delle materie prime.
Chiedi al tuo Comune (o alla società che effettua per conto del Comune i servizi di gestione dei rifiuti urbani) il ritiro a domicilio dei RAEE ingombranti
• in caso di acquisto di un nuovo elettrodomestico, dal giugno 2010 hai il diritto di consegnare gratuitamente al negoziante quello da buttare (purché “equivalente”: un frigorifero per un frigorifero, una lavatrice per una lavatrice).
• porta ai negozi di apparecchiature elettriche ed elettroniche i tuoi RAEE di piccolissime dimensioni (cioè con la dimensione massima inferiore a 25 cm) anche quando non compri nulla. Da luglio 2016 è infatti in vigore anche il decreto ministeriale ”Uno contro Zero” per tutti i grandi punti di vendita.
Se vuoi saperne di più guarda il ppt che hanno presentato i titolari di Feragame.
Ti proponiamo anche un ppt sulla Raccolta Differenziata in generale.
Gli alunni delle classi 1A e 2A CAT e 2DL